Caro piccolo e medio imprenditore,
da sempre ti tengo nel mio cuore,
capisco la tua battaglia quotidiana,
però per gli Italiani un po’ lontana.

Tu devi mantenere del lavoro i posti
e per competer anche ridurre i costi,
poi rinnovare tutti i tuoi prodotti,
perché altrimenti li troverai decotti.

Dunque dovrai tu vincere il cimento,
lottar senza respiro e senza cedimento,
guardare innanzi, con forza e positivo,
di coraggiosa speme mai sentirti privo!

Il professor t’invita to be manageriale,
la mente tua nutrir di strategia globale,
su concorrenza e innovazion discetta,
ma alle parole non fa seguir ricetta.

Su te puntato è pure il dito sindacale,
perché tu batta l’import dell’orientale:
se non ti riesce allora non sei bravo!
I costi? Dicono: le mani me ne lavo.

Il direttor di banca è assai severo,
ch’el conto tuo deve tornare in nero,
e se non paga e spende men la gente,
tu quale attor di marketing sei niente!

Molti sono coloro che ti fan corona,
d’appelli e voti l’orecchio tuo risuona,
che mentre noi staremo qui in panchina,
tu ci farai salire, da questa brutta china.

Suvvia, batterti devi, te lo canta il coro,
è tuo il problema, è solo tuo il lavoro.
Non basta il glamour della Marcegaglia,
caro l’imprenditor, ma t’ama ancor l’Itaglia?

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!