Lavoce.info

FORZA MARCHIONNE!

Quel tal AD Sergio Marchionne,
da sempre se ne sta desto ed insonne
ed ora va cercando di svegliare
l’Italia che non cessa di sognare,

nella sua buona, ma offuscata stella,
che sempre rimaner la fece in sella,
lasciandola poltrire ne’ coltroni,
vegliata da Tremonti e Berlusconi.

La poverella dorme e non s’accorge
che il sol su questi lidi più non sorge
e l’avvenir s’è trasferito a Oriente
dove non s’agita, ma studia lo studente.

Agli Italiani qualcuno forte glielo dica,
che occorre ritornare a far molta fatica,
che il tempo non è più di rilassarsi,
ma tutte e due le maniche imboccarsi.

Ci sono diritti, ma ancor più doveri,
sia il cambiamento in cima de pensieri,
ci vuol più impegno pure dai bancari,
dagli statali, da quanti son,  ligi agli orari.

Il PIL non cade quale don dal cielo,
è come un chicco che cresce sullo stelo,
va coltivato, col gelo, se piove, col sole,
lasciando le linde, accoglienti lenzuole.

Non restiam fermi, vietata sia la sosta,
la sfida è aperta ed alta n’è la posta,
suvvia si cambi gli antichi, stanchi riti,
si cassino i vantaggi, pure se acquisiti!

Il solo modo per rimaner tra i vivi
è d’agguantare presto i più competitivi,
di non cercar di dar la colpa agli altri,
noi che pensiamo d’essere più scaltri.

Fratelli d’Italia, l’Italia sia desta
la grinta del Sergio le colmi la testa,
ovunque si faccia, s’investa e lavori,
tornino a crescere i bei mirafiori.

Italia mia, t’attende una fatal tenzone,
lascia la giacca e metti un bel maglione!

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

PER LA RICERCA RISORSE SCARSE E POCO COMPETIVIVE

Successivo

QUANDO L’EQUITÀ MIGLIORA LA VITA

  1. Roberto Roscini

    Bravo Maggini che simpaticamente e con valida ironia toscana sa scrivere di cose serie. Bene il " sì " del referendum, ma…..: Quando in una trattativa c’è una parte che é palesemente più debole, per evitare un patto leonino bisognerebbe che la parte più forte mettesse sul tavolo, oltre ai finanziamente anche una qualche formula di co-gestione. Ciò aiuterebbe a fare squadra ed evitare che in barca non tutti remino nella stessa direzione. Saluti R.Roscini

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén