Lavoce.info

Come Las Vegas

Tra i 314 nomi dei parlamentari che hanno votato il 14 dicembre la fiducia al Governo ce n’è uno che non avremmo proprio voluto vedere. Non è quello del colorito Scilipoti, né quello della Polidori, in odore di Cepu. Non intendiamo infatti entrare nelle complesse transazioni che hanno attraversato il mercato della politica nell’ultimo scorcio di tempo. E’ il nome di Giuseppe Vegas, già sottosegretario al ministero dell’Economia e neo presidente della Consob. Non lo avremmo voluto vedere poiché quel ruolo, cui è chiamato chi il mercato lo deve controllare, avrebbe consigliato di astenersi dal partecipare alla votazione. La nomina del presidente Vegas, al di là dei meriti tecnici che in modo bipartisan gli sono stati riconosciuti, ha sollevato perplessità nell’osservare il passaggio, senza soluzione di continuità, da un ruolo politico a un delicatissimo ruolo di arbitro dei mercati di borsa. Per quanto Vegas sia formalmente ancora parlamentare in attesa di nomina nel nuovo prestigioso ruolo, avremmo apprezzato da lui un gesto di sensibilità che segnalasse, astenendosi dal partecipare alla votazione, che il candidato si sente già soggetto super partes e non, fino all’ultimo momento utile, soggetto politico in attesa di nuovo incarico.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molti altri siti di informazione, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Leggi anche:  Finanza sostenibile in cerca di manager competenti

Precedente

Coincidenza di interessi

Successivo

L’entusiasmo nelle sfide

  1. stefano

    Qualsiasi sia il tema o l’oggetto della discussione, sembra oramai divenuto inutile segnalare casi di irregolarità, conflitto di interessi, abuso, ecc, ecc.
    Sembra infatti che niente riesca più a scalfire l’opinione pubblica. Anzi: sembra che indignarsi sia una cosa molto fuori moda e residuato di un passato da cancellare.
    Oggi va di moda il sorpasso sulla destra, alla faccia degli stupidi che fanno la coda…

  2. ANTONIO

    Povera Italia

  3. Bruno

    Pretendete troppo da Vegas!

  4. antonella

    Perché meravigliarsi? Chi lo ha nominato? Non basta il riconoscimento dei meriti bipartisan. Purtroppo siamo in balia di persone senza etica che fanno il proprio comodo. Ma davvero avevate creduto che Vegas fosse super-partes?? poveri noi!

  5. sandro

    Come da oggetto: siamo in Italia

  6. Luciano

    Post ovviamente condivisibile. mi chiedo solo cosa sarebbe successo se Vegas non avesse votato: Mr. B. l’avrebbe immediatamente condannato al "metodo Boffo?"

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén