Da casa sono uscito
alle otto di mattina,
da bravo pensionato,
cercando la panchina

del parco comunale
dove sedermi in pace
a leggere il giornale,
lontano da ogni voce.

Ma invano l’’ho cercata,
là dove prima stava,
l’’avevan sradicata,
ma dove si trovava ?

C’’era però un cartello
recante un’ordinanza
dell’’Assessore al Bello
per la  cittadinanza:

“Avviso ai pensionati
che in questo bel giardino
stazionano beati
fin dal primo mattino:

il verbo federale
ormai non è più un sogno,
la spesa comunale
si adegua al fabbisogno.

Lo standard più corretto
abbiam ricalcolato
e il numero ridotto
di panche a pensionato.

Una ogni cento passi
è più che sufficiente
per allenare il corpo
insieme con la mente.

Chi vuol cooperare
con l’’Amministrazione
voglia manifestare
la sua soddisfazione”.

Un poco ci ho pensato,
poi ho lasciato scritto:
“Approva il pensionato,
senz’’ombra di conflitto,

la via federalista
che concretizza un sogno:
a ognuno una provvista
secondo il suo bisogno”.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!