logo


  1. MARINO Rispondi
    Complimenti, un articolo veramente interessante.
  2. Andrea Giannangelo Rispondi

    Nell'ultimo anno Google sembra porre in discussione l'algoritmo PageRank e ha annunciato un nuovo sistema, denominato Caffeine. Le specifiche di questo nuovo algoritmo sono fuori da ogni certezza come lo sono tutt'oggi quelle di PageRank, su cui Google ha sempre distribuito informazioni vaghe (specie circa i pesi delle voci di giudizio). Va inoltre detto che l'autorevolezza segnalata dai collegamenti non è affatto l'unico fattore di giudizio. Forse n'è il maggiore, ma insieme ad esso concorrono numerosi dettagli tutt'altro che trascurabili. A mio parere ciò costituisce una forza, poichè un sistema di giudizio semplicistico (come uno plasmato intorno a quanto si spiega nell'articolo) mostra in breve tempo i suoi difetti. Un algoritmo articolato permette invece di correggere le imperfezioni e restituire un dato affidabile. Nella rete tutto può essere computato (come non accade in buona parte della realtà umana), così un sistema complesso è per buona sorte realizzabile. Saluti.