logo


  1. AM Rispondi

    La larga maggioranza dei commenti sono duramente contrari allo scudo e, a ben vedere, a tutta la politica adottata dal governo per fronteggiare la crisi. Ma gli interventi ostili prevedono risultati tra loro antitetici, pur se sempre catasfrofici. Per alcuni lo scudo registrerà un clamoroso insuccesso poichè ben pochi capitali rientreranno e le entrate fiscali saranno irrisorie. Di contro, per altri, lo scudo avrà purtroppo enorme successo in quanto servirà a far rientrare ed a sbiancare una enorme massa di capitali di natura criminale o perlomeno sospetta.

  2. BOLLI PASQUALE Rispondi

    Qual'è la posizione dei deboli nel nostro Paese? Che tutela ricevono dallo Stato? La loro inferiorità nei rapporti sociali è devastante: nella Giustizia, nella Finanza, nel Fisco. Ma, prima di tutto, domandiamoci: chi sono i deboli? I deboli, nella nostra società, sono quelli che non hanno risorse. E' pura teoria affermare che che tutti sono uguali davanti alla legge; che le Banche valutano tutti con lo stesso metro e che le imposte devono essere pagate da tutti. I deboli che non hanno condoni,scudi fiscali e nemmeno...paradisi fiscali potrebbero essere uguali nella espressione del voto, ma anche in questo caso, i Partiti, che rappresentano i forti, decidono chi candidare e ,quindi, chi eleggere in Parlamento.Ma allora, è meglio morire? No! In questo nostro Paese, anche la morte non appartiene ai deboli, ma ai forti. In conclusione la presenza dei deboli ,nella nostra società, per i forti e solo un inutile fastidio!

  3. stefano Rispondi

    Lei li riporterebbe indietro i soldi accumulati all'estero ottenuti con profitti illegali? Che bisogno c'è quando possono essere investiti dall'estero senza correre alcun possibile pericolo di qualsiasi genere? Per il possibile inasprimento delle eventuali sanzioni contro i paradisi fiscali? Ma questo presupporrebbe che quei soldi siano fermi da qualche parte, non vi pare una possibilità un tantino remota?

  4. pasquale clemente Rispondi

    Un aspetto che non va trascurato è il ritorno dei capitali illegali della camorra e della mafia in istituti bancari del nord Italia, essendo gli unici presenti nel mezzogiorno dopo la sconcertante soppressione del banco di napoli e di altri istituti con centri decisionali nel sud. doppia beffa: capitali accumulati dai cla nel sud, e soldi versati in istituti di credito settentrionali che investiranno non nelle regioni meridionali.

  5. DVD Rispondi

    Trovo l'intervento dell'autore, al limite dell'offesa verso chi lavora a tutela del bene comune (polizziotti, carabinieri, finanzieri ecc.). Da per scontato che i soldi (che oggettivamente servono) ritornino e siano solo quelli dei mafiosi (tanto in Italia ci sono solo mafiosi e pochi altri sani) e reinvestiti come è ovvio che sia in altre attività malsane e così via fino a che non avremo un intero paese in mano ai mafiosi (pare di capire). Povera Italia! Se è come dice (rassegnazione) perchè non propone uno stato di guerra o la sospensione delle regole domocratiche per abbattere la Mafia (sistema paese !?) alla radice. Oppure perchè non dice alla "poca" gente ancora un pò onesta (quelli tutti onesti sono stati fiaccati): signori penso che non cia sia più nulla da fare meglio scappare! Non è forse invece il caso di dire, si c'è la mafia ma anche tanta brava gente e tra questi ultimi anche evasori piccoli e grandi che si sono mescolati con i mafiosi, ma a differenza di loro davanti ad uno Stato efficiente, non sprecone, sicuro (ossia ciò che dovrebbe essere), meno vessatorio ed affamato di denaro come una belva inferocita (per gli sprechi) sono in grado di riconvertirsi, i mafiosi.

    • La redazione Rispondi

      Rispetto le opinioni altrui, ma nessuno potrà convincermi che gli evasori grandi e piccoli siano soggetti "costretti" dallo Stato a tenere comportamenti illegali e non etici. Se questo fosse vero dovremmo giustificare anche i mafiosi.
      Non ho detto che torneranno solo i soldi dei mafiosi, con lo scudo fiscale ter, ma che potrebbero tornare anche i soldi dei mafiosi. E non credo che l'ipotesi renda lieti poliziotti, carabinieri e finanzieri. I quali, a rischio della vita, lottano ogni giorno le organizzazioni mafiose e le loro attività di accumulazione del capitale.

      Mario Centorrino

  6. picomao Rispondi

    Ci stanno quelli con la ferrari che fa il rùggito, come dicono loro, quelli che se non fanno il ricarico del 300% ci rimettono, quelli che se vuoi la fattura ti costa di più. Indicare le cartelle pazze per l'esodo dei capitali...da segnalare come battuta dell'anno.

  7. Anjel Rispondi

    Ho una cartella esattoriale che dovrei andare a pagare, o rateizzare se ci riesco, lunedì. La cartella nasce da una mia dichiarazione, ossia da redditi che ho dichiarato anziché esportare all'estero e che non pagai perché non ero, ai tempi, in grado di farlo. Ho pensato di proporre un "saldo e stralcio", come dicono quelli che sanno parlare, al 5% del totale, come questo governo concede a quelli che, invece, hanno fatto i furbi (certamente più di me) e, a mio parere, non ci pensano neanche di riportare i capitali in Italia. Senza parlare invece degli altri delinquenti di cui si occupa l'articolo. Il resto l'esattoria può chiederla a Tremonti, no?

  8. Marco Rispondi

    "misure apparentemente di lotta alla criminalità organizzata ma che invece, a ben vedere, ed anche questo è un paradosso, potrebbero facilitare l’aggressione a quel che resta nel Sud di economia legale." Non vedo il paradosso: più volte questo Governo ha aiutato fattivamente la Mafia. Soldi fuori bilancio a Catania, grandi opere senza tanti controlli, scudo fiscale, condono tombale, stretta sulle intercettazioni, taglio dei fondi alla PS e istituzione di dilettantesche ronde cittadine. Nonostante qualche Ministro che singolarmente si impegna nell'azione di contrasto alle mafie la politica complessiva del Governo è miope nei confronti della criminalità organizzata, per calcolo o incompetenza?

  9. mimmo Rispondi

    La verità sullo scudo non la vuole dire nessuno. 1) Il 90 % di chi ha soldi fuori lo ha fatto perchè non si fida del settore Italia e delle sue Istituzioni (sistema bancario compreso) 2) l'imprenditore che ha portato i soldi fuori lo ha fatto perchè è stufo di farsi pignorare la casa, il conto o la macchina a causa delle cartelle pazze (quelle che prima devi pagare e poi aspettare davanti alla commissione tributaria) 3) le banche non vogliono sfruttare i tremonti bond perchè farlo significherebbe ammettere che hanno crisi di liquidità e allora, ecco l'idea, facciamo rientrare i capitali dall'estero (quelli svizzeri non si possono regolarizzare ma devono rientrare materialmente!!) così usiamo i soldi di quella gente lì per finanziare lo stato di rottamazione del sistema bancario italiano 4) morale della favola chi rischia e lavora il santo giorno paga e continua a rischiare, chi passa la giornata al bar non gli rimane che parlare dell'evasione.