logo


  1. Marco Pedrotti Rispondi
    Trovo l'ultima riga della Sua risposta ai commenti eufemisticamente impropria: non e' che se uno la pensa in maniera diversa da Lei debba essere tacciato di xenofobia! Grazie comunque anche se non pubblicherete
  2. Gian Luca Bacchini Rispondi

    Forse sarebbe il caso di approfondire le conoscenze della Romania sul problema. Si confrontano con questo problema da decenni. Considerando poi i fortissimi legami tra i due Paesi, mi sembrerebbe il minimo. Ovviamente con pari dignità. Gian Luca Bacchini

  3. Redazione Step1 Rispondi

    Catania. Dopo un titolo a tutta pagina sul 'rapimento', appoggiato soltanto ad una nota di agenzia, LA SICILIA del 22/5 non pubblica più neppure un rigo. Chi ci informerà sugli esiti giudiziari dell'arresto dei "ladri di bambini"?

  4. michele da Milano Rispondi

    1) mi chiedo se qualcuno provvederà a denunciare l'Italia alla Corte di Giustizia per le leggi contro il popolo zingaro 2) mi chiedo perchè la Chiesa così solerte su altri argomenti non solleva forte la sua voce in ordine al problema 3) sono conscio delle difficoltà enormi ma mi chiedo perchè il popolo zingaro non prende consapevolezza dei problemi (delinquenza, sfruttamento dei minori per elemosina, ecc) che lo riguardano 4) mi chiedo perchè non si possa mettersi attorno ad un tavolo sotto l'egida dell'ONU per discutere della questione dando al popolo zingaro la stessa dignità degli azeri, dei curdi, dei palestinesi, ecc.