Lavoce.info

CAVALIERE, RISPONDA

Alcuni giorni fa abbiamo lanciato un appello ai partiti affinché sottoscrivano un impegno comune di lotta incondizionata alle mafie e illustrino le azioni che concretamente intraprenderebbero qualora al governo. La motivazione per l’appello è che assistiamo a un moto spontaneo di ribellione della società civile al ricatto e all’oppressione della malavita organizzata, di cui le scelte di Ivan Lo Bello, capo della Confindustria siciliana, sono l’emblema. Ma senza un supporto incondizionato dello Stato, che incoraggi e dia supporto a queste azioni, vi è il rischio che i moti spontanei vengano riassorbiti dalla paura. Ieri abbiamo ricevuto le dichiarazioni dell’onorevole Veltroni e dell’onorevole Boselli, in cui, accogliendo il nostro appello, illustrano le azioni che i loro partiti intraprenderebbe se dovessero governare. In particolare, le parole dell’onorevole Veltroni, al di là delle singole misure, non lasciano spazio a dubbi: "la ‘ndrangheta, la mafia e la camorra decidano quello che vogliono, ma decidano solo una cosa: di non votare per il Partito democratico, perchè devono sapere che il Pd se governerà l’Italia cercherà di distruggere quei poteri che impediscono al Sud di esprimere tutta la sua forze e la sua energia." Non abbiamo ancora ricevuto risposta dall’altro dei due principali candidati premier, l’onorevole Silvio Berlusconi, accreditato dai sondaggi come vincitore più probabile delle elezioni. Nella lotta alla mafia è cruciale che non vi siano dubbi e asimmetrie nella determinazione dei partiti di voler distruggere questa organizzazione. Il silenzio in questo caso rischierebbe di dare adito al dubbio che una parte politica sia meno risoluta. Chiediamo all’onorevole Berlusconi di dichiarare con la stessa chiarezza dell’onorevole Veltroni che la sua parte politica ripudia i voti della mafia e di qualunque altra organizzazione malavitosa.

Leggi anche:  Più qualità istituzionale al Sud per usare bene il Pnrr

 

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

MONTAGNE RUSSE E BOCCONI AMARI

Successivo

TESTIMONIANZA DI PIER LUIGI VIGNA E DONATO MASCIANDARO

  1. Enrcio Gallina

    Bravi Bravi Bravi! Leggere La Voce di prima mattina mi mette di ottimo umore. . . . Ho un solo suggerimento affinché la Voce rimanga Super Partes . . .menzionate anche altri leaders (ad esempio Casini) sennò Berlusconi (che già si sente assediato dalla Sinistra) pensa di essere attaccato personalmente. E’ tanto più importante che l’appello sia condiviso da tutti i partiti . . .perché ci sono condannati in primo grado per delitti di mafia nelle liste elettorali . . . ed è ancora più importante che quei segretari dei relativi partiti siano messi di fronte al dilemma. Finché sarà un solo leader a prendere posizione serve a poco . . . PS: scusate l’insistenza, . . .a quando una medesima iniziativa per i Requisiti di Onorabilità degli Amministratori e Dirigenti delle banche italiane?

  2. GIANLUCA COCCO

    I buoni propositi (peraltro non spontanei) di lotta alla mafia cui si assiste in questi giorni non possono essere considerati che semplici appelli elettoralistici lanciati sulla scia di indignazione lasciata da una parte cospicua della società civile in virtù dell’assenza di questo aspetto dai programmi. Il Governo precedente aveva tutto il tempo per dare segnali forti in termini di lotta alle mafie. I reali intenti di questo governo sono stati invece rivelati in sede di composizione della commissione antimafia. Le liste dei candidati del PD confermano questo orientamento. Il silenzio del PDL rappresenta invece un atto di coerenza che si tramuterebbe in caso contrario in un atto di ipocrisia, per cui perchè sorprendersi? Inoltre, a livello territoriale, bisognerebbe discutere del diverso livello di connivenza dei diversi schieramenti, cosa che metterebbe in seria difficoltà coloro che, tra gli schieramenti, si fanno paladini anti-mafia. Un caro saluto.

  3. claudio

    La criminalità organizzata si avvale di certi politici, li ha creati perchè siano al suo servizio. Tutti sanno che è così ma fanno finta di non sapere. Ho la sensazione che non si riuscirà a venirne fuori. Ormai la malavita è talmente radicata nelle istituzioni che estirparla è pressochè impossibile. Mi auguro di essere smentito

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén