Lavoce.info

VERO O FALSO?*

Verifichiamo queste nuove affermazioni e cifre dette dai politici nei talk-show televisivi e nei dibattiti:

"…le donne in Itali che lavorano sono appena il 46,4% …nel sud la percentuale di donne che hanno l’occupazione è il 34,6% quindi siamo il penultimo paese in Europa, fa peggio di noi solo Malta" (Berlusconi,Otto e mezzo, 11 Aprile 2008)
"l’Italia è il paese in Europa che ha il record di contratti a vita, di contratti a tempo indeterminato…sono l’87 e qualcosa percento i contratti a tempo indeterminato e soltanto il 12,3% i contratti temporanei" (Berlusconi, Matrix, 11 Aprile 2008)

Aggiornamento: IPSE DIXIT

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

ELEZIONI: PROGRAMMI A CONFRONTO

Successivo

IL PAESE DEI MICRO-COMUNI

  1. PierGiorgio Gawronski

    L’argomento principale è che la differenza fra i tassi d’interesse italiani ed esteri (tedeschi) sui titoli del debito pubblico dipende da fattori internazionali oltreché italiani: come hanno dimostrato alcuni papers econometrici (fra cui quelli di C.Favero ed altri, e del sottoscritto), conta molto anche il "premio al rischio" sui mercati internazionali. E’ questo – e unicamente questo – che si è impennato, e che negli ultimi mesi ha fatto innalzare il differenziale dei tassi italiani rispetto ai tassi tedeschi. Ahimé, la politica non parla per chiarire le idee agli italiani, ma per confonderle!

  2. Francesco Cosoleto

    "Nel valutare questi dati, bisogna anche tenere conto del fatto che la crescita del Pil (che di per sé contribuisce a ridurre l’indebitamento) è stata più sostenuta sotto il governo Berlusconi che sotto il governo Prodi.". Non è vero forse il contrario? E ancora:
    Effettivamente si sia registrato un aumento dei reati commessi che sono arrivati a 2.579.124, circa 53.000 in meno (52.725) rispetto a quanto affermato da Veltroni." Avete riportato il dato del 2005, e non invece quello del 2006, a cui invece la differenza espressa fa riferimento.

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén