I tassisti, dopo l’incontro con Bersani, hanno celebrato l’accordo come la vittoria ai mondiali.  Mentre il ministro ha parlato di pareggio.  Ma a Berlino, dopo i rigori, una sola squadra ha alzato la Coppa. Che ne sarà ora delle altre liberalizzazioni? A Marcello Basili risponde Raffaello Sestini, Capo Ufficio legislativo Ministero dello Sviluppo Economico.

A cento giorni dal voto delle politiche, non si parla più neanche di politiche della famiglia, che tanto avevano acceso il dibattito elettorale. Eppure i dati ISTAT e le Indagini Banca d’Italia mostrano come le famiglie con redditi stagnanti soffrano l’inflazione e i pochi servizi , mentre la situazione dei giovani oscilla tra precariato e una (spesso non voluta) dipendenza dalla famiglia. Possibile intervenire a costo zero per le casse dello stato razionalizzando i sussidi alle famiglie, liberalizzando gli orari della distribuzione e dei servizi (permettendo di meglio conciliare i tempi della vita) e stimolando politiche aziendali dell’orario di lavoro e dell’offerta di servizi, più attente alle responsabilità familiari dei lavoratori e delle lavoratrici.



Un ricordo di Sergio Steve, che ci ha educato all’impegno civile e a “essere attenti ai fatti ed evitare complicazioni inutili”.

Un commento dell’ambasciatore Eugenio D’Auria all’intervento di Quinteri sulla riorganizzazione del ministero del commercio estero. Elenka Brenna discute gli interventi sulle politiche sanitarie.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!