logo


  1. sergio Rispondi
    Riguardo al mondo imprenditoriale italiano vorrei presentare una web chat organizzata dall'ambasciata americana mercoledi 14 marzo alle ore 17:00 che si chiama Capturing Creativity: Incontra I Nuovi Imprenditori, per incoraggiare i ragazzi a farsi strada da soli nel mondo dell'imprenditoria proponendo modelli di giovani imprenditori che verranno intervistati e parleranno di come hanno avuto successo grazie alle loro capacità. Coloro che seguiranno l'intervista potranno interagire con gli ospiti tramite la chat facendo domande o proponendo nuovi spunti di cui parlare. Per seguire l'intervista andate sul sito: www.italy.usembassy.gov/Face2Face è un'iniziativa interessante che vale la pena prendere in considerazione
  2. venturoli massimiliano Rispondi
    una sola domanda: lo stato, quando promuovere un settore specifico ( attraverso una defiscalizzazione o attraverso dei contributi), si serve, nel concreto, sul territorio delle Associazioni di Categoria. Dopo gli scandali che hanno coinvolto queste associazioni, non sarebbe stato meglio riformare i meccanismi interni di queste associazioni, prima di utilizzarle come " mediatori " tra Stato e Aziende?? Era una riforma troppo costosa?! Personalmente trovo più dispendioso servirsi di Associazioni, trasformatosi nel tempo, in " pescecani"!!!
  3. venturoli massimiliano Rispondi
    Giustissimo il futuro è l' innovazione teconologica unito ad una formazzione maggiore del personale. Farebbe aumentare il valore aggiunto dei prodotti del made italy. Ritengo, personalmente, che la defiscalizzazione siano l' unico mezzo per finanziare questa " conversione ". Ma rimane " il problema di ogni problema " su che parametri applicarlo? In che zone applicarlo? Su tutto il territorio Nazionale indistamente? Oggi come ieri, ed ogni Governo pecca dello stesso peccato, il Governo rimane concretamente " muto ", cioè non propone nulla di concreto e dettagliato. Provvedimenti come questi, hanno un " costo " per il bilancio molto limitato, eppure il Governo, nonstante ametta l' urgenza di un intervento in tal senso, non si muove. Ritengo " accdemicamente " molto utili queste dissertazioni, sull' innovazioni tecnologiche da inserire nel sistema italia, ma concretamente inutile se il Governo non si pronuncia su tutto ciò. Il Paese non ha bisogno che il Governo " vada in conclave ", ma necessita, che il Governo si occupi concretamente del Paese!!! Venturoli Massimiliano
    • La redazione Rispondi
      Grazie per i commenti. Tra i punti che lei solleva, quello sulla delimitazione territoriale dell’intervento ci pare estremamente importante. A nostro giudizio, se in Italia si è fatto poco per favorire il riposizionamento in settori high-tech ciò è in parte dovuto proprio al ruolo subordinato della politica per l’innovazione rispetto a quelle per il riequilibrio territoriale. Riteniamo sia infatti imprescindibile una netta rescissione del nesso improprio fra politiche dell’innovazione e politiche di riequilibrio territoriale, nella consapevolezza che le NTBF nascono e prosperano in un ecosistema favorevole. In questo caso è sicuramente meglio far piovere sul bagnato…