logo


  1. Luciano Scalzo Rispondi

    Mi chiedo come un soggetto possa essere indipendente rispetto a chi lo nomina e lo remunera. Tale considerazione vale,ovviamente, anche per le società di revisione e per i collegi sindacali. Con una differenza. Le società di revisione e i collegi sindacali possono essere responsabilizzati dalle pesanti conseguenze, civili e penali, che su essi incombono qualora vengano meno ai loro doveri. Agli amministatori indipendenti ( o meglio non esecutivi in genere) , con la riforma societaria del 2004 si è garantita una sorta di immunità dagli atti di mala gestio. Il vecchi testo dell'art.2392 cod.civ. prevedeva la responsabiltà solidale degli amministratori " se non hanno vigilato sul generale andamento della gestione". Il nuovo testo dell'art.2392 cod. civ. prevede ora la responsabilità solidale degli amministratori " per i danni derivanti dall'inosservanza di tali doveri". Aver omesso il " dover vigilare sul generale andamento della gestione" ha sgravato gli ammnistratori esecutivi di non poche reponsabilità.