logo


  1. saverio scattaglia Rispondi
    Cipolletta ha centrato il cuore del problema accarezzando compiutamente il punto di quell'equilibrio che va ricercato contemplando l'univocità applicativa delle norme, non trascurando la crescente multiculturalità del massimo sistema. Ne condivido la posizione.
  2. Franco Bonacchini Rispondi
    condivido quanto scritto dal Dott. Cipolletta e quanto fatto da Cofferati a Bologna, per quanto si possa sapere dai giornali. I comuni amministrati dal centro sinistra dovrebbero su questi temi discutere si, ma essere molto rigorosi. Importante è la condivisione interna alle comunità, sopratutto quella delle onlus che operano in questo campo, ma non deve essere la sola considerazione. La tolleranza deve essere praticata non solo fra noi e gli altri, ma anche fra di loro. Infine, ritengo importante che assieme all'ascolto delle loro problematiche vi sia un lavoro costante di informazione e di educazione.
  3. Federico Lovat Rispondi
    Pienamente d'accordo. ci vuole rigore e meno leggi inutili.