logo


  1. damiano pincolini Rispondi
    Trovo l'analisi di Enrico Giovannini di una lucidità disarmante. Lo stesso famoso e famigerato contratto con gli italiani ha rappresentato dal mio punto di vista una potenziale innovazione, in quanto "contenitore" di quei key indicators (che pure vanno condivisi e formalizzati ben oltre una campagna elettorale), ma si è manifestato nella sua essenza (uno strumento zoppo) in quanto sono mancati (volutamente?) i mezzi per declinare in numeri e percentuali il grado di raggiungimento degli obiettivi. Se non erro ci è voluto un libro ("dossier italia" di cui non ricordo l'autore) per tentare di calcolare questi margini di (in)successo.