Ora che la politica monetaria viene decisa a Francoforte, c’è forse meno bisogno che in passato di tutelare l’indipendenza della Banca d’Italia. Eppure nessuno parla più di porre un termine al mandato del governatore. Come se fosse un problema di persone e non di istituzioni. Può fallire una banca? Per gli italiani si tratta di un evento inconcepibile. E se dovessimo abituarci all’idea? A inizio 2005 entra in vigore il codice deontologico sulle centrali dei rischi. Mentre è utile tutelare la privacy, non bisogna dimenticare che la circolazione di informazioni tra le banche sulla solidità dei clienti può abbassare il costo del credito.

Quanto dobbiamo temere il caro-petrolio? Molte preoccupazioni ricorrenti sembrano eccessive. Non dovrebbe avere effetti negativi molto marcati tanto sulla crescita economica che sull’andamento dei mercati finanziari.

Aggiornamenti sull’attualità:
Multilateralismo ed elezioni americane di Filippo Andreatta, 19-10-2004
Valutare le politiche pubbliche di Salvatore Pirrone, Paolo Sestito e Michele Pellizzari, 19-10-2004
Alitalia dopo gli accordi di Andrea Boitani e Marco Ponti, 21-10-2004
Il protocollo al via di Marzio Galeotti e Alessandro Lanza, 21-10-2004

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!