Lavoce.info

Verso le Europee

La campagna elettorale per le Europee si fa sempre più “accesa”, ma paradossalmente si parla di tutto tranne che di Europa. Proviamo noi a rivolgere qualche domanda alle due coalizioni.

E’ una campagna elettorale per le Europee in cui si parla molto di tutto, ma poco di Europa.

Le elezioni europee stanno offrendo ai nostri politici un’arena per cimentarsi in esercizi di retorica, nella migliore delle ipotesi, e di demagogia nella peggiore. Si parla in libertà di temi di politica interna, sapendo che il vero voto, quello in cui bisognerà davvero prendere impegni nei confronti degli elettori e, soprattutto, risolvere i conflitti all’interno delle diverse coalizioni, è ancora lontano nel tempo.

Sono invece tante le cose importanti da decidere a livello europeo oggi. A partire da cosa fare del testo elaborato dalla Convenzione europea, quali compiti attribuire ai diversi livelli di Governo, quale bilancio dare all’Unione, come coordinare le politiche economiche, come gestire le frontiere comuni e quali confini porsi (fino a che punto spingere il processo di integrazione per l’allargamento dell’Unione). E mai come oggi vi sono importanti differenze di vedute a riguardo fra i due principali schieramenti che si presentano a queste elezioni.  L’atteggiamento verso l’Europa, a differenza che in passato, è un fattore discriminante le posizioni del centro-destra e del centro-sinistra. 

Abbiamo perciò voluto porre ai responsabili dei programmi dei due schieramenti alcune domande sui veri temi oggetto di questa campagna elettorale. I quesiti sono abbastanza impegnativi perché mettono in luce i vincoli che stanno di fronte alle diverse opzioni. Li ringraziamo sin d’ora per il tempo che dedicheranno ai nostri lettori e ci impegniamo a pubblicare comunque le riposte, anche se arrivassero da un solo schieramento.

In allegato la lettera che abbiamo inviato ai responsabili dei programmi delle due coalizioni.

 

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molti altri siti di informazione, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Leggi anche:  Riforma del Mes: la responsabilità necessaria

Precedente

All’Alitalia serve chiarezza

Successivo

Sommario 29 aprile 2004

  1. Alessandro Russo

    Per quale motivo la lettera è stata inviata solo ai responsabili dei programmi delle due coalizioni?
    Al di fuori delle due coalizioni (che peraltro, eccezion fatta per una parte della sinistra, si presentano divise nei singoli partiti), ci sono delle liste, come per esempio Rifondazione Comunista o la Lista Bonino che, oltre ad avere una rilevante rappresentanza al Parlamento Europeo, dimostrano di avere anche delle posizioni ben precise sulle tematiche concernenti l’UE. Un solo esempio: la Lista Bonino mi risulta l’unica (e da molto tempo) ad affermare apertamente di volere ridimensionare drasticamente la quota di bilancio destinata al sostegno degli agricoltori europei.
    Anche se è di certo più semplice rivolgersi solamente alle due maggiori coalizioni, non mi pare si renda un buon servizio escludendo gli altri.
    Cordiali Saluti

    • La redazione

      Caro lettore, ci siamo rivolti inizialmente alle due principali coalizioni perchè ciò rende più facile al lettore il confronto. Ma stiamo comunque inviando le schede a tutte le liste che si sono offerte di rispondere. E’ il caso sin qui della Lista Bonino e del Patto-Partito dei Liberaldemocratici.

      Cordiali saluti

  2. Roberto Spadaro

    Il modo in cui state presentando il sondaggio non va bene. Queste elezioni sono molto delicate, per varie ragioni che sono sotto gli occhi di tutti. A mio avviso sarebbe stato molto piu’ opportuno attendere l’esito finale del sondaggio e pubblicare tutti i risultati assieme.

    • La redazione

      Abbiamo posto scadenze e informato i lettori (e le liste cui abbiamo inviato le schede) che avremmo pubblicato le risposte a date prefissate, anche se non tutte le risposte fossero pervenute per tempo. Quelle che arriveranno più tardi verranno aggiunte. E continueremo a tenere le schede sul sito fino al giorno delle elezioni. Grazie, comunque, per il consiglio.

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén