logo


  1. Alessandro T. - Livorno Rispondi
    Molto interessante l'articolo, ma perché una volta tanto non se ne può concludere che in determinati servizi pubblici (come anche rientra l'uso delle infrastrutture stradali e autostradali), si debba rivendicare la prerogativa una gestione pubblica (nuova, dinamica ed aziendale quanto si vuole) ma vincolata a precisi obiettivi di carattere sociale ed ambientale che non possono in nessun modo scaturire dalla mera ricerca di redditività dell'impresa privata. Un conto sono le convenienze di mercato, un conto sono le convenienze pubbliche. Alessandro T.