Alitalia: i contribuenti non hanno ancora finito di pagare i conti dei capitani coraggiosi.
Dietro al braccio di ferro per la nomina del nuovo presidente della Commissione europea c’è la battaglia del Parlamento di Strasburgo per l’allargamento dei propri poteri. Con qualche forzatura istituzionale, come se ne sono già viste nella storia.
Con Tasi, Imu e Tari, il Governo attuale e quelli precedenti hanno creato un tale pasticcio che adesso, al momento dell’applicazione, sorgono vari dubbi sull’interpretazione delle norme. A partire dall’entità dell’aumento delle aliquote che ogni comune può applicare autonomamente. Cerchiamo di capirci qualcosa.
Il ministro Giannini ha poche idee e tutte sbagliate. L’iscrizione libera alla facoltà di medicina e la selezione dopo un anno di corso rischia di fabbricare illusioni e di far buttar via un anno a molti. Perché cambiare il test di accesso alla facoltà di medicina ora che, reso finalmente nazionale, comincia davvero a premiare il merito? E nel reclutamento degli insegnanti il ministro vuole prolungare la durata della graduatoria di merito dei concorsi del 2012, condannando la scuola italiana a essere una scuola con un corpo docenti sempre più vecchio.
Videogiochi, tv, social network e cellulari tengono lontani dai libri i bambini e gli adolescenti? Sì, ma non sempre. Analizzando i dati Istat si vede che l’effetto è diverso a seconda dell’età.
In home page i video integrali di due dei quattro forum organizzati da lavoce.info al Festival dell’Economia di Trento, appena concluso. Gli altri seguiranno nei prossimi giorni.

Giovanni Azzone e Andrea Sironi, rettori -rispettivamente- del Politecnico di Milano e dell’Università Bocconi, rispondono all’intervento di Massimo Fubini “Sognando Stanford

Spargete lavoce: 5 per mille a lavoce.info
Destinate e fate destinare il 5 per mille dell’Irpef a questo sito in quanto “associazione di promozione sociale”: Associazione La Voce, Via Bellezza 15 – 20136 Milano, codice fiscale 97320670157

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!