L’Italia ha bisogno di un Governo che sappia cogliere le occasioni offerte dai timidi segnali di ripresa spezzando il circolo vizioso di stretta creditizia e sofferenze bancarie. Si deve puntare in Europa sul negoziato per la revisione del ruolo dei fondi strutturali, rendendoli fondi per sostenere le riforme strutturali.
Le confessioni di Gabriello Mancini, presidente uscente della fondazione Monte dei Paschi di Siena, documentano il sistema di potere che ruotava (e ruota tuttora) intorno all’intreccio banca-fondazione-politica portando l’istituto di credito sull’orlo della bancarotta. È ancora possibile il risanamento della banca più antica del mondo? Un dossier ricostruisce la vicenda.
Resi pubblici gli importi delle pensioni d’oro, gli italiani continuano a non sapere quanto i beneficiari di tali pensioni hanno effettivamente versato. Serve per capire se sono diritti acquisiti, come sostiene la Consulta, o regali acquisiti. Ci vuole una grande operazione di trasparenza.
Proseguono gli sbarchi sulle coste italiane di persone in cerca di lavoro e di asilo. Molti meno di quelli evocati a suo tempo dal ministro degli Interni Maroni e da quello della Difesa La Russa. E oggi il nuovo ministro degli interni, Alfano, evoca i mercanti della morte.
Un intervento di 3 assessori-colleghi di scienza delle finanze sulla riforma dell’Imu.
Lavoce.info ha compiuto undici anni di vita. Un’altra tappa che non si sarebbe potuta raggiungere senza il contributo finanziario di voi lettori. Per questo vi chiediamo ancora una volta di contribuire con le vostre donazioni . Chi ci ha finanziato con 100 euro nell’ultimo anno o cumulativamente con 200 euro di negli ultimi quattro anni avrà la possibilità di partecipare al nostro convegno annuale a porte chiuse mercoledì 25 settembre all’Università di Pavia.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!