logo


Rispondi a fabio Annulla risposta

1500

  1. piero Rispondi
    Io sono un cittadino italiano ma ho vissuto in germania fino il 2004..sono rientrato in italia lavorando come commesso apprendista ho fatto i 3 anni poi sono passato a tempo indeterminato per totale di 8 anni..volevo sapere se il mio apprendistato vale per la germania come ausbildung..grazie in anticipo per le eventuali risp
  2. Armin Rispondi
    Articolo interessante. Ho scaricato lo studio dell'ISFOL citato dagli autori: è vero, il nostro apprendistato è significativamente diverso da quello tedesco. Non solo, ma sembra molto simile al modello inglese. Per dodici mesi ci hanno martellato con la storia del miracolo occupazionale della Germania e della necessità di ricalcare il modello di apprendistato tedesco, e solo ora scopriamo che in realtà il nostro modello è molto diverso ed assomiglia più a quello di un altro paese! Possibile che nessuno, dal ministro Fornero ai suoi consulenti alla stampa, abbia mai notato o evidenziato queste marcate differenze? Meno male che c'è la voce...
  3. Paolo Rebaudengo Rispondi
    L'analisi delle differenze tra l'apprendistato italiano e quello tedesco non spiega perchè in Germania l'apprendistato funziona molto meglio che in Italia, in termini di efficacia (percentuale di assunzione a tempo indeterminato al termine del contratto di apprendistato), di quantità (il 60% dei giovani tedeschi passa per il sistema duale di alternanza formazione-lavoro contro una percentuale irrisoria in Italia), e di qualità (la "pari dignità" tra formazione professionale e formazione accademica, dopo il diploma,proclamata in Italia, in Germania è praticata), in quanto si ferma agli aspetti giuridico/formali, secondo i quali il sistema italiano potrebbe persino fare bella figura, se non si guarda invece alla sostanza. E cioè: - non è vero che in Germania l'apprendistato riguarda prevalentemente i lavori manuali, per il semplice fatto che è sostanzialmente finita da un secolo questa distinzione; - in Germania la formazione teorica tanto in azienda quanto all'esterno dell'azienda è molto seria e praticata con scrupolo, mentre in Italia, complici anche i contratti collettivi (quanto al ridicolo numero di ore di formazione ), è spesso una mera finzione.
  4. marco68 Rispondi
    Ottima analisi giuridico-economica, che quasi nessuno purtroppo compie. In Germania, però, la percentuale di conferme sfiora il 90%, mentre da noi oscilla tra il 20 e il 30%. Inoltre, molti lavori manuali s'imparano nel giro di pochissimi mesi (ad esempio la commessa del negozio), non c'è certo bisogno di tre anni di apprendistato...
  5. fabio Rispondi
    "la formazione on the job dovrebbe focalizzarsi sugli aspetti pratici che non è possibile apprendere in aula" Questa vostra frase riassume tutto il problema italiano (al netto delle questioni fiscali). Nelle universita' ci si focalizza su, io li chiamerei, "esami baronali o clientelari", atti all'occupazione della cattedra da parte di prof incompetent. Esami spesso completamente inutili ai fini formativi. Naturalmente detto con tutto il rispetto per prof eccellenti talvolta messi all'angolo. Complimenti per l'articolo.
    • rita maria scifo Rispondi
      Ho letto l'articolo e ho riscontrato delle informazioni inesatte. Anzitutto in Germania die Lehre (apprendistato) non è l'esperienza di "alternanza scuola lavoro" prevista attualmente nelle scuole secondarie di secondo grado italiane: classi 2 visite alle aziende e 3 e 4 (2 fino a 4 settimane) di stage in azienda. Lehre è un periodo di 2 o tre anni speso (per 4 gg in azienda con contratto remunerato) e 2 gg "Berufschule". La Lehre riguarda non solo studenti che escono dalla Hauptschule, orientati a lavori manuali, ma anche studenti della Realschule e, se necessario, anche del Gymnasium. Rappresenta un percorso di formazione per entrare nel mondo del lavoro al fine di poter svolgere qualunque lavoro. La cosa importante è che in Germania nessuno entra nel mondo del lavoro senza una formazione specifica, dal meccanico, al docente. Riguardo alle 3 proposte dell'apprendistato italiano, mi farebbe piacere capire come si intende realizzarlo.... Buona serata