logo


Come da tradizione, lavoce.info ha partecipato all’edizione 2018 del Festival dell’Economia di Trento.
Qui di seguito i materiali e i video dei forum curati da lavoce.info.

Come sostenere il reddito mentre si cambia lavoro
Quando accelera l’innovazione tecnologica, rischiano di uscire dal mercato del lavoro lavoratori 50+enni, esperti e nel pieno delle forze. La sfida urgente per i governi nazionali e locali e per le società di assicurazione è come aiutarli a rimanere attivi senza scoraggiarne gli sforzi di riqualificazione.

con Maurizio Del Conte, Donato Iacovone, Maurizio Landini, Nicoletta Luppi
introduce Francesco Daveri
coordina Luca De Biase

Slide Daveri e video

Gig economy: lavoro o lavoretti?
Un numero sempre più alto di mestieri tende a essere svolto da freelance e si polarizza tra quelli ad alto valore aggiunto e quelli con remunerazioni molto ridotte. Le piattaforme che organizzano le relazioni tra domanda e offerta stanno crescendo in termini finanziari conquistando l’effetto-rete, puntando sull’efficienza tecnica, rifiutando di assumere i prestatori d’opera. Ma come evolveranno le relazioni di lavoro in questo contesto? I contratti per questi lavoretti resteranno molto diversi da quelli più garantiti?

con Gianluca Cocco, Marta Fana, Paolo Naticchioni, Matteo Sarzana
introduce Pietro Ichino
coordina Luca De Biase

Slide Saliola e video

L’ecosistema tecnologico: reti, imprese e lavori
Le nuove tecnologie creano l’ambiente in cui individui e imprese interagiscono utilizzando una pluralità di reti. Vincoli e opportunità sono definiti da fattori cruciali come la qualità del capitale umano e il sistema istituzionale.

con Silvia Candiani, Gianluigi Castelli, Paolo Collini, Renato Dorrucci,
introduce Federica Saliola
coordina Luca De Biase

Video

Big data: il business della memoria
Ogni gesto che ciascuno compie online, ogni passeggiata in città, ogni pagamento con la carta di credito o movimento sul conto in banca, ogni like che si lascia sui social network e ogni brusca frenata che si fa in automobile: tutto questo e molto altro è registrato, costantemente, su uno o più server. La massa di dati che ne emerge consente analisi prima impossibili e correlazioni impensate. Tutto questo genera rischi per i diritti umani e opportunità per le imprese. Come si può immaginare uno sviluppo “ecologicamente equilibrato” per l’ecosistema dei dati digitali e l’economia del loro sfruttamento?

con Renzo Avesani, Michele Centemero, Domenico Favuzzi, Alfonso Martinez
introduce Riccardo Puglisi
coordina Luca De Biase

Video