logo
GIOVEDì 31 LUGLIO 2014


  1. Roberto Rispondi

    Capisco che sia non significativo, esibendo un p-value al 16%. Però pensavo, non sarebbe meglio considerare i lag della variabile "crescita delle popolazione". O forse l'avete già fatto ma non è chiaro da come avete presentato i dati. Mi spiego: se la popolazione italiana crescesse molto nel prossimo decennio, gli effetti sulla nazionale si potrebbero apprezzare solo quando i nuovi nati avranno dai 20 ai 30 anni. Sbaglio? Stesso discorso ovviamente vale anche per la variabile esplicativa principale, magari con un lag un po' più breve.

  2. Bruno Stucchi Rispondi

    Quindi se riuscissimo ad assoldare una nazionale di calcio strabiliante, il PIL andrebbe alle stelle?.

  3. AM Rispondi

    Ricordiamo che l'Argentina, al tempo del default otteneva strepitosi successi nello sport. Delle Olimpiadi di Atene si ricordano ancora le fantastiche squadre argentine nel calcio e nella pallacanestro.

  4. Stefano Marmi Rispondi

    E' un contributo interessante e divertente. Circa un anno e mezzo fa ho letto l'eccellente libro Why England Lose: And other curious phenomena explained di Kuper e dello stesso Szimansky che vi ha messo a disposizione i dati. Se non ricordo male mi sembra in un capitolo di questo libro sia svolta pressochè la stessa analisi ovviamente con conclusioni molto simili (curioso che non sia neppure citata questa referenza, benchè in inglese). Mi potete rinfrescare la memoria e spiegare in quali aspetti le vostre conclusioni si distinguono da quanto già riportato in questo libro?

    • La redazione Rispondi

      Grazie per i commenti. Sul dataset, abbiamo fatto un importante lavoro di pulizia dati (e integrazione) rispetto a quanto fatto da Szimanski. Oltretutto, stiamo appunto lavorando insieme ad un articolo che testi unconditional e conditional convergence con la differenza reti.

  5. mirco Rispondi

    Mica solo il governo nell'affrontare la crisi.. siamo tutti nel pallone...... è questo il problema!