logo


  1. Pentangeli Rispondi
    Grazie dell'approfondimento
  2. Serendippo Rispondi
    Uno degli errori di Perotti - a mio avviso - è la pretesa di quantificare l'azzardo morale in caso di mutualizzazione del debito; sembra certo che l'occasione farebbe l'Italia ladra, e allora qualunque discussione inevitabilmente termina. Non si sta parlando di mutualizzare il debito tra due paesi a caso di continenti diversi ma tra paesi facenti parte di una confederazione da cinquant'anni. Un altro aspetto dell'articolo che io considero un errore è l'introduzione del populismo come dato di fatto e variabile indipendente della politica economica europea; quando Perotti scrive: "dà più tempo all’elettore tedesco per trovare il politico che ne interpreti il malessere, ribellarsi e mandare tutto all’aria – euro compreso" considera morta la Politica intesa come strumento per la guida di una nazione e riduce le possibili scelte dei governati a una strumentalizzazione del proprio popolo.