logo


  1. Henri Schmit Rispondi
    L'analisi è interessante e l'informazione fornita è ricca, ma sorprendono le conclusioni. Fa sorridere l'affermazione che le autorità potrebbero non essere attrezzate per verificare l'adeguatezza degli scenari prodotti dalle banche stesse; dispongono infatti di due strumenti per superare ostacoli legati alla complessità delle variabili utilizzate: chiedere spiegazioni e dettagli alle banche stesse e/o riprodurre i test con i propri parametri. Sorprende anche l'argomento del rischio di trattamento discriminatorio fra banche: quelle maggiori sono vigilate dalla BCE, per ipotesi neutra, mentre le autorità di vigilanza nazionali verificano gli istituti del loro paese. Un problema reale è invece la sudditanza dei controllori nazionali nei confronti delle ragioni di potere interne al loro stato. Posso immaginare che i vizi di connivenza con poteri pubblici e privati emersi durante il recente processo politico alla crisi bancaria italiana esistano anche altrove. Ma intanto denunciano e correggiamo le evidenti imperfezioni di casa nostra piuttosto che lamentarci di subire ipotetiche ingiustizie altrui.