logo


  1. Andrea Rispondi
    Non ho capito in che modo il paragrafo conclusivo e' supportato dall'analisi che lo precede. Non mi sembra un modo rigoroso di argomentare - a prescindere che uno possa "a naso" trovarsi d'accordo o meno.
  2. Elio Rispondi
    Sono d'accordo solo in parte. Il voto del Sud è soprattutto un voto di protesta per decenni di politiche nazionali che hanno penalizzato il Sud ampliando oltre misura il gap con le regioni del Nord Italia.
  3. Savino Rispondi
    Grillo ha detto che si deve aver diritto ad un reddito dalla nascita. Per favore, fermatelo. Usate anche la camicia di forza ed i trattamenti sanitari obbligatori, se necessario.
  4. Gisella De Simone Rispondi
    Sarebbe interessante un'analisi analoga sul voto a Liberi e uguali.
  5. Paolo Rispondi
    I fatti sono la correlazione dei voti M5S con il tasso di disoccupazione,. Il resto sono solo opinioni.
  6. gerardo coppola Rispondi
    Anche Renzi e il giglio magico erano volti nuovi poi naufragati miseramente. Speriamo che non facciano la stessa fine. Ho avuto modo di seguire i lavori della Commissione di inchiesta sulle banche e gli esponenti dei 5 stelle erano interessati soltanto alla sorte della Boschi. Poi abitando a Roma si rimane senza parole di fronte al degrado della citta' eterna e alla indifferenza che la giunta capitolina mostra in piu' occasioni. Credo invece che il reddito di cittadinanza sia stata una musica suadente suonata da un bravo pifferaio. Comunque bisogna dare loro la possibilita' di provarci se riescono a formare un governo.
  7. Paolo Rispondi
    Non ho elementi per valutare la solidità scientifica dell'analisi effettuata, e assumo che sia corretta, ma l'affermazione che segue da cosa viene dedotta? "Non è il reddito di cittadinanza che ha dato la speranza, ma le facce nuove, molte delle quali senza meriti, ma anche senza i molti demeriti che la classe dirigente del Sud ha accumulato" E' una opinione personale? Forse è vera, ma chi può dirlo? E non certo sulla base dei dati analizzati.
    • roberto Rispondi
      Facciamo finta che abiti a Salerno, una delle isole felici del Sud sia sotto il profilo del lavoro che della società. Alle votazioni puoi scegliere tra: - PD il figlio del potente locale (DeLuca) - M5S una persona nuova, ma sicuramente seria e preparata Risultati delle votazioni: M5S primo Pensi veramente che il risultato sia dovuto solo al reddito di cittadinanza?
      • bob Rispondi
        roberto la divisione geografica redditto di cittadinanza/ flax tax è una semplificazione serve ad una determinata fascia politica in particolare che oltretutto si vanta di aver vinto facendo finta di dimenticare e confondendo tra partito e coalizione . Il dato del partito è ben diverso "dall'armata Brancaleone". La cosa penosa e deprimente che quelli che si definiscono intellettuali si sono accodati andando contro i principi della logica e della intelligenza. Al suo esempio basterebbe aggiungerne un altro : l' idraulico di Treviso vuole meno tasse quello di Salerno vuole pagarne di più. Perchè attenzione di idraulici stiamo parlando!
  8. bob Rispondi
    l' Italia reale dei distretti dimenticata con l'avvento nefasto del regionalismo/ localismo (Giacomo Becattini qualcuno lo ricorda?) L' analisi del voto più che agli elettori serve ad alimentare e giustificare la mediocre politica attuale. Cosa farebbe se non parlare di Nord e Sud? Di presunti ricchi e ipotetici poveri? http://formiche.net/2018/03/il-sud-non-e-solo-deserto-industriale-e-disoccupazione/
  9. Savino Rispondi
    Non c'è nulla di nuovo. E' la solita scorciatoia democristiana meridionale. Da parte delle masse, si sta sottovalutando la crisi degli ultimi dieci anni e si continua a pensare che le ipotesi illusorie dell'assistenzialismo possano risolvere i problemi. Si continua, inoltre a perseverare l'affronto anti-sistema di un sistema istituzionale che, dal basso, neanche si conosce bene, laddove si ha in mente un suffragio diretto che non sta nè in cielo nè in terra rispetto alla Costituzione del 1948. Le questioni irrisolte nel Mezzogiorno restano la sudditanza al primo capetto o vicerè di turno ed il fanilismo a-morale, di cui Banfield individuò il paradigma economico nel massimizzare unicamente i vantaggi materiali di breve termine della propria famiglia nucleare, supponendo che tutti gli altri si comportino allo stesso modo. Da allora, posso assicuare per esperienza personale, non è cambiato nulla e, statene certi, non cambierà nulla neanche in futuro.