logo


  1. Massimo GIANNINI Rispondi
    Il mercato delle "fake news" non è fiorente solo per l'informazione e la pubblicità (esempio il fenomeno di clickbaiting) ma soprattutto per il dividendo politico che genera. La "fake news" è diventata strumentale alla politica. Spesso non si tratta di false notizie o bufale ma qualcosa anche più sottile come vere e proprie fallacie di ragionamento che fanno leva anche sulla dissonanza cognitiva delle persone o elettori che siano.