logo


  1. Marcomassimo Rispondi
    La modesta ripresa italiana si basa sull'export e l'export si basa anche sulla svalutazione salariale dato che la svalutazione della moneta è impossibile; i lavoratori autonomi accusano una crisi di fatturato che perdura perchè i consumi interni non salgono più di tanto; tanti professionisti laureati si aggrappano alla speranza di una supplenza scolastica per arrotondare e sono sicuramente una riserva di flessibilità del lavoro; l'italia si conferma per quello che è, un paese con sacche di inefficienza notevoli, con profondi contrasti e disarmonie ma pure con capacità di adattamento e di sofferenza a volte stupefacenti anche per gli osservatori esterni; resta in sospeso quanto possa essere sostenibile e durare un modello di sviluppo ad "estrazione" di valore inteso come puro sfruttamento sia in Italia che all'estero, che non può non generare malessere e malcontenti di fronte ai quali solo un imbecille può non stupirsi; e gli imbecilli sono in questa epoca articolo molto richiesto.