logo


Rispondi a Henri Schmit Annulla risposta

1500

  1. Mauro Rispondi
    Lo Stato deve tornare a fare lo Stato, gli oligopoli stanno distruggendo la classe media, la mano invisibile è pura fantascienza, i grafici parlano chiaro
  2. bob Rispondi
    per avere una occupazione di qualità bisogna avere un sistema produttivo di qualità cosa che in Italia non esiste. Per dirla con una battuta " meno orrendi capannoni e più laboratori"...
  3. Henri Schmit Rispondi
    Molto interessante, soprattutto i due primi grafici; colpisce nel secondo la struttura sfavorevole rispetto a Francia e UK, più difficile da interpretare l'ultimo: informatici e ingegneri stanno insieme a commericalisti, fiscalisti e avvocati (presumo) pur essendo tendenzialmente l'alto numero dei primi espressione di sviluppo tecnologico, l'eccesso dei secondi (interamente al servizio della domanda domestica) il riflesso di un sistema operativo o amministrativo in senso lato troppo complicato e troppo oneroso; finanza e comunicazine stranamente stanno insieme; l'alto numero di personale è uno dei difetti risaputi del sistema bancario italiano; per tutti i settori il break-up per settori dell'occupazione sarebbe da comletare con il break-up degli stessi settori per contributo al PIL per confrontare il risultato agli altri paesi. Finanza e turismo rivelerebbero probabilmente una loro debolezza. Giusta e doverosa la domanda delle cause dei dati paese sfavorevoli; difficile dare una risposta semplice.
  4. Paolo Rispondi
    Illuminante. E' da tempo che sono convinto che occorrerebbe un piano straordinario per l'occupazione giovanile da parte della pubblica amministrazione peraltro carica di precari e occupati a termine (lo si fece negli anni Settanta). Sarebbe meglio di incentivi a pioggia come gli 80 euro.