logo


  1. Salvatore Recupero Rispondi
    "Molta dell’efficacia del sistema dipenderà dal rigore del lavoro valutativo delle commissioni, chiamate a giudicare soprattutto competenze professionali maturate nel triennio dai vincitori di concorso. Le commissioni saranno costituite da personale della scuola e del mondo accademico, per superare l’ingiustificata separazione di funzioni etc " afferma Manuela Ghizzoni . In linea di principio ha pienamente ragione. Non ci dice purtroppo a) come saranno selezionati i componenti la commissione; b) chi avrà l'autorità per la designazione degli stessi ; c) quale ruolo avranno nel merito i dirigenti scolastici . Queste ed altre questioni si pongono onde evitare che il rigore valutativo sia surclassato dall'interesse particolare e personale, perchè non abbiano a ripetersi ingiustizie e arbitrarietà, perchè niente cambi, perchè il sistema sia inefficiente, inefficace e soprattutto ingiusto.