logo


  1. Giovanni Rispondi
    E' stato consultato Padoan, se è d'accordo a questa proposta relatiova alla gratuità delle nuove licenze? Forse non sapete che su ogni licenza ceduta si versa per tasse il 23 per cento . Credete che il MInistero dell'economia rinuncerebbe volentieri a tale introito?
  2. Michele Rispondi
    D'accordissimo che "fare variare il prezzo per equilibrare domanda e offerta è più efficiente che utilizzare schemi di razionamento." Lo prova la teoria economica. Però quando si passa dal macro al micro, da modelli in vitro alla realtà le cose si complicano. Va bene lo Yield management, ma dopo un po' si esagera. Il continuo cambio di tariffe diventa una pena per il consumatore che ha sempre l'impressione di essere stato buggerato. Colmare le asimmetrie informative costa, specialmente per l'utilizzatore occasionale oppure quando il costo ha una incidenza modesta sul totale. Va bene che la tecnologia aiuta, ma per un servizio pubblico come i taxi una completa variabilità delle tariffe lo trasforma in una giungla solo a danno del consumatore e infatti rappresenta principalmente una opportunità di profitti per gli operatori più evoluti.