logo


  1. Maria Laura Rispondi
    Mentre in TV impazza tra i partiti tradizionali di destra e di sinistra il gioco di chi la spara più grossa per accaparrarsi il consenso degli elettori, “La voce.info” cerca il pelo nell’uovo delle mancate riforme del Governo Monti, un’esperienza modernizzatrice di brevissima durata che rimpiangeremo un bel po’. Dopo un primo ed esauriente bilancio dell’operato dell’Esecutivo, “La voce” passa ai raggi X un testo fantasma, che il Governo ha prima pubblicato e poi cancellato dal suo sito perché accusato di propaganda da chi non vuole che i cittadini sappiano cosa è stato fatto per rimettere in sicurezza il Paese. Intanto i vecchi partiti - ivi compreso quello candidato alla vittoria elettorale - non pubblicano alcun serio programma di riforma; ponendosi come unico obiettivo l’occupazione del potere, preferiscono vomitare dallo schermo TV - attraverso i loro leaders - le più mirabolanti promesse. Il trucco sta proprio nel non scrivere nulla. “La voce.info”, che commenta solo quello che legge, ci casca in pieno e fa le pulci a chi non solo è sempre stato trasparente, ma è anche l’unico a proporre soluzioni credibili per rilanciare la crescita.