logo


  1. Yassin Sabha Rispondi
    Come scrivo nel mio blog post I dati Eurostat mostrano che la percentuale di giovani (tra i 15 ed i 29 anni) NEET in Italia e’ andata costantemente ad aumentare tra il 2004 ed il 2013, passando dal 19.6% al 26% del totale (+6.4 punti percentuali). I dati ISTAT relativi al 2014 mostrano un leggero aumento nel 2014 (26.2%). In valori assoluti, i giovani NEET in Italia (tra i 15 e i 29 anni) sono 2.4 milioni, rispetto ai 940 mila del 2004. I dati mostrano inoltre che in Italia la quota di giovani NEET e’ sempre stata più alta delle altre principali economie Europee (Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, così come della media UE 28). http://yassinsabha.com/2015/04/09/il-vero-dato-preoccupante-della-crisi-e-laumento-di-giovani-non-occupati-ne-in-educazione-ed-istruzione/
  2. Loripod Rispondi
    Il mercato del lavoro è un colabrodo burocratico fatto di tappe e tappe stile giro d'italia con corridori che si ammazzano tra di loro per un tirocinio senza valore, in faccia al jobs act e alla garanzia giovani (parzialmente attiva in si e no 2-3 province) È semplicemente ridicolo chiedere il curriculum di una pagina scarsa a un inoccupato per un tirocinio. È proprio il sistema ad essere marcio.